Torna in alto

Contratto di comodato

Avanzamento:
0%
?
X

Il comodante è la persona fisica o giuridica che cede il bene il comodato. Indicare se questi è una persona fisica o una persona giuridica

Hai bisogno
di aiuto?
Modifica il modello


CONTRATTO DI COMODATO


Tra


Il signor ________, nato a ________, il ________, codice fiscale numero ________, e residente presso: ________.

(d'ora in avanti denominato "comodante" o "parte comodante")



e



La società ________, domiciliata presso ________, e con partita IVA numero ________, in persona del legale rappresentante Sig. ________

(d'ora in avanti denominato "comodatario" o "parte comodataria")




PREMESSO CHE:

- Il comodante è proprietario dell'immobile sito presso ________, costituito da ________ vani, di ________ metri quadrati ed identificato catastalmente nella seguente maniera:

________

- Lo stesso comodante intende cedere in comodato d'uso tale bene.

- Che il comodatario accetta la cessione in comodato d'uso del bene sopra descritto.



Tutto ciò premesso, che costituisce parte integrante ed essenziale del contratto, le parti:




CONVENGONO E STIPULANO QUANTO SEGUE




Art. 1 - Oggetto del contratto


1. Il comodante cede gratuitamente in comodato al comodatario l'immobile come sopra descritto affinché ne possa godere ed usufruire con la dovuta diligenza del buon padre di famiglia, così come previsto dall'art. 1804 del Codice Civile, esclusivamente per il seguente scopo:

________

impegnandosi a non destinare il bene ad uno scopo differente.

2. Il comodatario dichiara di aver visitato l'immobile e di averlo trovato conforme alle caratteristiche ed alle condizioni descritte in premessa ed idoneo all'uso pattuito A tal fine, le parti firmeranno un allegato annesso al presente contratto con un inventario riguardo lo stato di manutenzione degli infissi e delle parti visibili, oltre che ad un elenco di beni mobili presenti nell'immobile.

3. Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 1806 del Codice Civile, il comodante e il comodatario convengono di stimare il valore del bene oggetto del presente contratto nella somma complessiva di Euro ________ (________)



Art. 2 - Durata e restituzione del bene


1. La durata del presente contratto di comodato è fissata in un periodo di ________, con decorrenza a partire dalla firma dello stesso.

2. Il contratto si intende tacitamente rinnovato per un uguale periodo di tempo qualora non intervenga disdetta da inviarsi a cura delle parti con lettera raccomandata A/R, o mediante P.E.C. con un preavviso di almeno ________.

3. Alla scadenza del termine pattuito il comodatario si impegna a restituire il bene immobile oggetto del presente contratto nelle medesime condizioni in cui l'ha ricevuto salvo il normale deperimento d'uso.

4. Il comodatario può restituire il bene al comodante in qualsiasi momento, anche prima della scadenza prevista dal comma 1 del presente articolo.

5. Il comodante può richiedere mediante lettera raccomandata A/R o P.E.C. la restituzione immediata del bene oggetto del comodato in caso di urgente e imprevedibile bisogno.

6. Nel caso in cui il comodatario ritardi la restituzione del bene comodato, ovvero oltre ai termini previsti nel comma 1 del presente articolo, pagherà una penale al comodante di ________ € per ogni giorno di ritardo di consegna del bene.

7. In caso di morte del comodatario prima della scadenza del termine, il comodante potrà esigere l'immediata restituzione del bene. In caso di morte del comodante, i suoi eredi potranno esigere l'immediata restituzione.



Art. 3 - Obblighi del comodatario


1. Il comodatario si obbliga a custodire ed a conservare i beni oggetto del presente contratto con la diligenza del buon padre di famiglia, secondo quanto previsto dall'art. 1804 del Codice Civile, e a servirsene per l'uso indicato nell'articolo 1 del presente contratto.

2. Il comodatario è direttamente responsabile verso il comodante e terzi per tutti i danni causati da sua colpa da perdite d'acqua, fughe di gas, esposizione di materiale tossico o radioattivo, e da ogni altro abuso o trascuratezza nell'uso dell'immobile.

3. Il comodatario dichiara di aver esaminato il bene immobile oggetto del presente contratto ed averlo trovato idoneo al proprio uso, in buon stato di manutenzione ed esenti da difetti che possono influire sull'attività o sul normale utilizzo dello stesso cosi come previsto nell'inventario che le parti allegheranno al presente contratto.

4. Il comodatario dovrà farsi carico di eventuali riparazioni di ordinaria manutenzione, così come ogni altra spesa di ordinaria gestione inerente agli impianti, ai servizi, alle spese condominiali, e simili.

5. Il comodatario ha la facoltà di poter concedere l'uso del bene immobile comodato anche a terzi, fatta salva la possibilità del comodante di rifiutare, in qualsiasi momento, tale facoltà.



Art. 4 - Perimento dei beni


1. Il perimento del bene oggetto del comodato è ad esclusivo rischio del comodatario, nonostante avvenga per causa di terzi e non sia a lui imputabile, salvo il caso fortuito e la forza maggiore, che si dovranno essere debitamente provati.

2. Nel caso in cui il bene non venga utilizzato per il suo uso normale derivante dalla natura dello stesso, o non venga restituito nei termini previsti, l'eventuale perimento sarà a carico del comodatario, salvi che questi provi che il bene sarebbe comunque perito nonostante l'uso diverso o la mancata restituzione.

3. Il comodatario si obbliga a tenere esente il comodante dei danni subiti da terzi in conseguenza all'uso del bene.



Art. 5 - Esonero di responsabilità del comodante


1. Il comodante è esonerato da ogni responsabilità in caso di mancanza d'acqua, del gas o dell'energia elettrica e per la mancata fornitura di qualsiasi servizio afferente all'immobile stesso, compreso il riscaldamento, l'ascensore e l'impianto citofonico, nonché di qualsiasi altro elemento afferente al normale utilizzo del bene immobile, successivamente alla consegna dello stesso.



Art. 6 - Clausola risolutiva espressa


1. Ai sensi dell'art. 1456 del Codice Civile le parti convengono espressamente che il contratto di comodato si risolverà di diritto nel caso in cui il comodatario utilizzi i locali per un uso diverso da quello pattuito o nel caso in cui esegua lavori in contrasto con le norme urbanistico-edilizie, salvo il diritto del comodante di chiedere il risarcimento del danno.

2. Il silenzio o l'acquiescenza del comodante al mutamento d'uso pattuito, a lavori non autorizzati, alla cessione del contratto, che eventualmente avvengano, avranno esclusivamente valore di tolleranza priva di qualsiasi effetto a favore del comodatario.



Art. 7 - Migliorie e addizioni


1. Le migliorie, riparazioni o modifiche eseguite dal comodatario resteranno acquisite al comodante senza obbligo di compenso o di indennizzo, anche quando eseguite con il consenso del comodante e fatto salvo, in ogni caso, il diritto del comodante di pretendere il ripristino del bene nello stato in cui questi li ha ricevuti.



Art. 8 - Accesso


1. E' facoltà del comodante ispezionare o far ispezionare i locali dell'immobile salvo congruo preavviso.



Art. 9 - Regolamento condominiale


1. Il comodatario dichiara di accettare il regolamento del condominio che in copia il comodante consegna contestualmente alla sottoscrizione del presente atto.

2. Il comodatario manleva sin d'ora il comodante per qualsiasi addebito gli venisse eccepito in relazione ad una propria inadempienza del dettato regolamentare.



Art. 10 - S
pese


1. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 3, comma 4 del presente contratto, il comodatario dovrà in ogni caso pagare le singole utenze del bene immobile corrispondenti ad un suo personale consumo del bene concesso in comodato.

2. Sono a carico del comodatario tutte le spese inerenti al presente atto e a tutte quelle accessorie, comprese quelle di registro e bollo.



Art. 11 - Copertura assicurativa


1. Il comodatario si impegna alla immediata stipulazione di una polizza assicurativa concernente il bene oggetto del presente contratto, contro i danni derivanti da incendio, scoppio, fulmine, ricorso vicini e garanzie accessorie.

2. Qualora esistesse già una polizza assicurativa concernente la copertura richiesta nel punto precedente, le parti si potranno accordare per una modifica di tale polizza, al fine di ricomprendere in essa il presente comodato e con addebito del premio dal comodante al comodatario secondo le modalità che le parti decideranno in seguito.



Art. 12 - Trattamento dei dati personali


1. Ai sensi di quanto disposto dal D.lgs 30/06/2003 n.196 sulla tutela della privacy, le parti si danno atto reciprocamente che i dati personali, forniti obbligatoriamente per la stipula del presente contratto sono oggetto di trattamento informatico e/o manuale e potranno essere utilizzati esclusivamente per gli adempimenti degli obblighi contrattuali, la gestione amministrativa del rapporto di comodato, rapporti con le pubbliche amministrazioni e l'autorità giudiziaria e per adempimenti di legge relativi a norme civilistiche, fiscali e contabili.



Art. 13 - Modifiche del rapporto contrattuale


1. Le clausole cui alla presente scrittura sono valide ed efficaci tra le parti e determinanti del loro consenso all'atto. Le modifiche al presente contratto potranno essere effettuate solamente se presentate in forma scritta, pena nullità. Ogni eventuale mancata contestazione di comportamenti contrari alle previsioni del presente contratto costituirà semplice atto di tolleranza e non potrà mai essere eccepita dalle parti desuetudine, inefficacia o invalidità di sorta.



Art. 14 - Eadda cddffacaffa


1. Ff dfaaabfa acbffcffc a bfaafdffbcfc, daf fbffa fa afcbacfa bcb bffaffcaabfa adaafbfacfa baf dfaaabfa cffc, bcdff cfff. 1388-1310 Dcbfaa Dfeffa, cf ebcff fa dcfff af ffaaffcbc.

0. Cbcfbbeba acbfbfac cf dfaaabfa acbffcffc dbc ceaf fbcdc a dbc aaaafa dfaefafc acfc acb ff acbaabac aaffffc baffa dcfff.



Art. 15 - Foro competente


1. Il presente contratto sarà soggetto e deve intendersi interpretato e regolato in conformità alla legge italiana.

2. Le parti si impegnano a sottoporre tutte le controversie derivanti dal presente contratto ad un tentativo di mediazione, così come disciplinato dall'art. 5 del d.lgs. n.28 del 2010, presso l'organismo di mediazione scelto dalle parti.

3. Qualora il tentativo di mediazione abbia un esito negativo, e salvo l'esistenza di diverso foro inderogabile per legge, la competenza giudiziale a decidere ogni eventuale controversia che dovesse insorgere tra le parti in relazione o in conseguenza del presente contratto e quindi in merito alla sua efficacia, validità, esecuzione, interpretazione, risoluzione o cessazione, nonché di ogni rapporto al medesimo inerente o connesso e di ogni relativa ragione di dare e avere, spetterà esclusivamente al Tribunale competente ex artt. 18 e 19 del C.P.C.



Art. 16 - Allegati


1. Costituiscono parte integrante del presente contratto i seguenti allegati:

  • Inventario dei beni mobili e delle condizioni dell'immobile.



Art. 17 - Disposizioni generali


1. Il presente contratto, di cui fanno parte integrante e sostanziale le premesse e tutti gli allegati indicati, abroga e sostituisce ogni accordo, intesa, negoziazione, scritta od orale, intervenuta in precedenza tra le parti e concernente l'oggetto di questo contratto.

2. Qualsiasi modifica al presente accordo dovrà essere fatta per iscritto e sottoscritta da entrambe le parti a pena di nullità.


________, lì ________






La parte comodataria






La parte comodante







Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 cod. civ. le parti approvano specificamente, dopo attenta lettura, tutte le clausole del presente contratto.







La parte comodataria







La parte comodante

Vedi il documento
in corso di creazione


CONTRATTO DI COMODATO


Tra


Il signor ________, nato a ________, il ________, codice fiscale numero ________, e residente presso: ________.

(d'ora in avanti denominato "comodante" o "parte comodante")



e



La società ________, domiciliata presso ________, e con partita IVA numero ________, in persona del legale rappresentante Sig. ________

(d'ora in avanti denominato "comodatario" o "parte comodataria")




PREMESSO CHE:

- Il comodante è proprietario dell'immobile sito presso ________, costituito da ________ vani, di ________ metri quadrati ed identificato catastalmente nella seguente maniera:

________

- Lo stesso comodante intende cedere in comodato d'uso tale bene.

- Che il comodatario accetta la cessione in comodato d'uso del bene sopra descritto.



Tutto ciò premesso, che costituisce parte integrante ed essenziale del contratto, le parti:




CONVENGONO E STIPULANO QUANTO SEGUE




Art. 1 - Oggetto del contratto


1. Il comodante cede gratuitamente in comodato al comodatario l'immobile come sopra descritto affinché ne possa godere ed usufruire con la dovuta diligenza del buon padre di famiglia, così come previsto dall'art. 1804 del Codice Civile, esclusivamente per il seguente scopo:

________

impegnandosi a non destinare il bene ad uno scopo differente.

2. Il comodatario dichiara di aver visitato l'immobile e di averlo trovato conforme alle caratteristiche ed alle condizioni descritte in premessa ed idoneo all'uso pattuito A tal fine, le parti firmeranno un allegato annesso al presente contratto con un inventario riguardo lo stato di manutenzione degli infissi e delle parti visibili, oltre che ad un elenco di beni mobili presenti nell'immobile.

3. Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 1806 del Codice Civile, il comodante e il comodatario convengono di stimare il valore del bene oggetto del presente contratto nella somma complessiva di Euro ________ (________)



Art. 2 - Durata e restituzione del bene


1. La durata del presente contratto di comodato è fissata in un periodo di ________, con decorrenza a partire dalla firma dello stesso.

2. Il contratto si intende tacitamente rinnovato per un uguale periodo di tempo qualora non intervenga disdetta da inviarsi a cura delle parti con lettera raccomandata A/R, o mediante P.E.C. con un preavviso di almeno ________.

3. Alla scadenza del termine pattuito il comodatario si impegna a restituire il bene immobile oggetto del presente contratto nelle medesime condizioni in cui l'ha ricevuto salvo il normale deperimento d'uso.

4. Il comodatario può restituire il bene al comodante in qualsiasi momento, anche prima della scadenza prevista dal comma 1 del presente articolo.

5. Il comodante può richiedere mediante lettera raccomandata A/R o P.E.C. la restituzione immediata del bene oggetto del comodato in caso di urgente e imprevedibile bisogno.

6. Nel caso in cui il comodatario ritardi la restituzione del bene comodato, ovvero oltre ai termini previsti nel comma 1 del presente articolo, pagherà una penale al comodante di ________ € per ogni giorno di ritardo di consegna del bene.

7. In caso di morte del comodatario prima della scadenza del termine, il comodante potrà esigere l'immediata restituzione del bene. In caso di morte del comodante, i suoi eredi potranno esigere l'immediata restituzione.



Art. 3 - Obblighi del comodatario


1. Il comodatario si obbliga a custodire ed a conservare i beni oggetto del presente contratto con la diligenza del buon padre di famiglia, secondo quanto previsto dall'art. 1804 del Codice Civile, e a servirsene per l'uso indicato nell'articolo 1 del presente contratto.

2. Il comodatario è direttamente responsabile verso il comodante e terzi per tutti i danni causati da sua colpa da perdite d'acqua, fughe di gas, esposizione di materiale tossico o radioattivo, e da ogni altro abuso o trascuratezza nell'uso dell'immobile.

3. Il comodatario dichiara di aver esaminato il bene immobile oggetto del presente contratto ed averlo trovato idoneo al proprio uso, in buon stato di manutenzione ed esenti da difetti che possono influire sull'attività o sul normale utilizzo dello stesso cosi come previsto nell'inventario che le parti allegheranno al presente contratto.

4. Il comodatario dovrà farsi carico di eventuali riparazioni di ordinaria manutenzione, così come ogni altra spesa di ordinaria gestione inerente agli impianti, ai servizi, alle spese condominiali, e simili.

5. Il comodatario ha la facoltà di poter concedere l'uso del bene immobile comodato anche a terzi, fatta salva la possibilità del comodante di rifiutare, in qualsiasi momento, tale facoltà.



Art. 4 - Perimento dei beni


1. Il perimento del bene oggetto del comodato è ad esclusivo rischio del comodatario, nonostante avvenga per causa di terzi e non sia a lui imputabile, salvo il caso fortuito e la forza maggiore, che si dovranno essere debitamente provati.

2. Nel caso in cui il bene non venga utilizzato per il suo uso normale derivante dalla natura dello stesso, o non venga restituito nei termini previsti, l'eventuale perimento sarà a carico del comodatario, salvi che questi provi che il bene sarebbe comunque perito nonostante l'uso diverso o la mancata restituzione.

3. Il comodatario si obbliga a tenere esente il comodante dei danni subiti da terzi in conseguenza all'uso del bene.



Art. 5 - Esonero di responsabilità del comodante


1. Il comodante è esonerato da ogni responsabilità in caso di mancanza d'acqua, del gas o dell'energia elettrica e per la mancata fornitura di qualsiasi servizio afferente all'immobile stesso, compreso il riscaldamento, l'ascensore e l'impianto citofonico, nonché di qualsiasi altro elemento afferente al normale utilizzo del bene immobile, successivamente alla consegna dello stesso.



Art. 6 - Clausola risolutiva espressa


1. Ai sensi dell'art. 1456 del Codice Civile le parti convengono espressamente che il contratto di comodato si risolverà di diritto nel caso in cui il comodatario utilizzi i locali per un uso diverso da quello pattuito o nel caso in cui esegua lavori in contrasto con le norme urbanistico-edilizie, salvo il diritto del comodante di chiedere il risarcimento del danno.

2. Il silenzio o l'acquiescenza del comodante al mutamento d'uso pattuito, a lavori non autorizzati, alla cessione del contratto, che eventualmente avvengano, avranno esclusivamente valore di tolleranza priva di qualsiasi effetto a favore del comodatario.



Art. 7 - Migliorie e addizioni


1. Le migliorie, riparazioni o modifiche eseguite dal comodatario resteranno acquisite al comodante senza obbligo di compenso o di indennizzo, anche quando eseguite con il consenso del comodante e fatto salvo, in ogni caso, il diritto del comodante di pretendere il ripristino del bene nello stato in cui questi li ha ricevuti.



Art. 8 - Accesso


1. E' facoltà del comodante ispezionare o far ispezionare i locali dell'immobile salvo congruo preavviso.



Art. 9 - Regolamento condominiale


1. Il comodatario dichiara di accettare il regolamento del condominio che in copia il comodante consegna contestualmente alla sottoscrizione del presente atto.

2. Il comodatario manleva sin d'ora il comodante per qualsiasi addebito gli venisse eccepito in relazione ad una propria inadempienza del dettato regolamentare.



Art. 10 - S
pese


1. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 3, comma 4 del presente contratto, il comodatario dovrà in ogni caso pagare le singole utenze del bene immobile corrispondenti ad un suo personale consumo del bene concesso in comodato.

2. Sono a carico del comodatario tutte le spese inerenti al presente atto e a tutte quelle accessorie, comprese quelle di registro e bollo.



Art. 11 - Copertura assicurativa


1. Il comodatario si impegna alla immediata stipulazione di una polizza assicurativa concernente il bene oggetto del presente contratto, contro i danni derivanti da incendio, scoppio, fulmine, ricorso vicini e garanzie accessorie.

2. Qualora esistesse già una polizza assicurativa concernente la copertura richiesta nel punto precedente, le parti si potranno accordare per una modifica di tale polizza, al fine di ricomprendere in essa il presente comodato e con addebito del premio dal comodante al comodatario secondo le modalità che le parti decideranno in seguito.



Art. 12 - Trattamento dei dati personali


1. Ai sensi di quanto disposto dal D.lgs 30/06/2003 n.196 sulla tutela della privacy, le parti si danno atto reciprocamente che i dati personali, forniti obbligatoriamente per la stipula del presente contratto sono oggetto di trattamento informatico e/o manuale e potranno essere utilizzati esclusivamente per gli adempimenti degli obblighi contrattuali, la gestione amministrativa del rapporto di comodato, rapporti con le pubbliche amministrazioni e l'autorità giudiziaria e per adempimenti di legge relativi a norme civilistiche, fiscali e contabili.



Art. 13 - Modifiche del rapporto contrattuale


1. Le clausole cui alla presente scrittura sono valide ed efficaci tra le parti e determinanti del loro consenso all'atto. Le modifiche al presente contratto potranno essere effettuate solamente se presentate in forma scritta, pena nullità. Ogni eventuale mancata contestazione di comportamenti contrari alle previsioni del presente contratto costituirà semplice atto di tolleranza e non potrà mai essere eccepita dalle parti desuetudine, inefficacia o invalidità di sorta.



Art. 14 - Eadda cddffacaffa


1. Ff dfaaabfa acbffcffc a bfaafdffbcfc, daf fbffa fa afcbacfa bcb bffaffcaabfa adaafbfacfa baf dfaaabfa cffc, bcdff cfff. 1388-1310 Dcbfaa Dfeffa, cf ebcff fa dcfff af ffaaffcbc.

0. Cbcfbbeba acbfbfac cf dfaaabfa acbffcffc dbc ceaf fbcdc a dbc aaaafa dfaefafc acfc acb ff acbaabac aaffffc baffa dcfff.



Art. 15 - Foro competente


1. Il presente contratto sarà soggetto e deve intendersi interpretato e regolato in conformità alla legge italiana.

2. Le parti si impegnano a sottoporre tutte le controversie derivanti dal presente contratto ad un tentativo di mediazione, così come disciplinato dall'art. 5 del d.lgs. n.28 del 2010, presso l'organismo di mediazione scelto dalle parti.

3. Qualora il tentativo di mediazione abbia un esito negativo, e salvo l'esistenza di diverso foro inderogabile per legge, la competenza giudiziale a decidere ogni eventuale controversia che dovesse insorgere tra le parti in relazione o in conseguenza del presente contratto e quindi in merito alla sua efficacia, validità, esecuzione, interpretazione, risoluzione o cessazione, nonché di ogni rapporto al medesimo inerente o connesso e di ogni relativa ragione di dare e avere, spetterà esclusivamente al Tribunale competente ex artt. 18 e 19 del C.P.C.



Art. 16 - Allegati


1. Costituiscono parte integrante del presente contratto i seguenti allegati:

  • Inventario dei beni mobili e delle condizioni dell'immobile.



Art. 17 - Disposizioni generali


1. Il presente contratto, di cui fanno parte integrante e sostanziale le premesse e tutti gli allegati indicati, abroga e sostituisce ogni accordo, intesa, negoziazione, scritta od orale, intervenuta in precedenza tra le parti e concernente l'oggetto di questo contratto.

2. Qualsiasi modifica al presente accordo dovrà essere fatta per iscritto e sottoscritta da entrambe le parti a pena di nullità.


________, lì ________






La parte comodataria






La parte comodante







Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 cod. civ. le parti approvano specificamente, dopo attenta lettura, tutte le clausole del presente contratto.







La parte comodataria







La parte comodante