Torna in alto

Contratto di lavoro intermittente o a chiamata

Avanzamento:
0%
?
X

Indicare se il datore di lavoro è una persona fisica o una persona giuridica.

Hai bisogno
di aiuto?
Modifica il modello



CONTRATTO DI LAVORO INTERMITTENTE



TRA



La società ________, con sede presso ________, registrata presso il registro delle imprese di ________, con il numero ________, partita IVA e codice fiscale numero ________, in persona del legale rappresentante pro tempore Signor ________, nato a ________, il ________ (d'ora in avanti denominato "Datore di lavoro")



E



Il signor ________, nato a ________, il ________ e residente presso ________, codice fiscale ________ (d'ora in avanti denominato "Il Lavoratore")



PREMESSO:



- che il Datore di lavoro ha riscontrato nell'ambito della propria organizzazione una concreta e specifica esigenza di carattere oggettivo che legittima il ricorso al lavoro intermittente così come disciplinato dagli articoli 13-18 del D.lgs. 81/2015;

- che il Lavoratore, all'esito del colloquio di selezione, esaminato altresí il curriculum professionale, è risultato essere in possesso delle competenze necessarie per lo svolgimento delle prestazioni di cui al presente contratto;

- che, volendo le parti instaurare un rapporto di lavoro intermittente,



CONVENGONO:



Art. 1 - Oggetto


1. Le parti convengono l'assunzione del Lavoratore alle dipendenze del Datore di lavoro con decorrenza dal ________, con un contratto di lavoro intermittente.



Art. 2 - Mansioni ed inquadramento


1. Il lavoratore è assunto per la posizione di ________, con assegnazione delle seguenti mansioni:

________

da intendersi comprensive delle mansioni connesse ed equivalenti con inquadramento nel livello: ________ del CCNL: ________, ferma restando la facoltà del committente di assegnazione anche a servizi diversi da quelli di cui sopra, purché con mansioni equivalenti con riferimento a quelle svolte in maniera concreta e continuativa.

2. Il Lavoratore, in virtù del presente contratto di lavoro intermittente, si pone a disposizione del Datore di lavoro, che ne può utilizzare la prestazione lavorativa, con obbligo di rispondere alla chiamata, secondo le previsioni contenute negli articoli 13-18 del D.lgs 81/2015 e più dettagliatamente in conformità alle modalità di seguito indicate.



Art. 3 - Periodo di prova


1. L'assunzione è subordinata al positivo superamento di un periodo di prova stabilito in: ________ di calendario lavorativo durante il quale ciascuna delle parti sarà libera di recedere dal contratto senza obbligo di preavviso.



Art. 4 - Luogo di lavoro


1. Il Lavoratore avrà la propria collocazione lavorativa nella sede sita in ________

2. Resta inteso che l'attività lavorativa potrà essere svolta temporaneamente anche in luoghi diversi da quello di assunzione, previa comunicazione del Lavoratore entro i termini previsti dal CCNL di categoria.



Art. 5 - Orario di lavoro


1. L'orario di lavoro è quello normalmente praticato sul posto di lavoro e secondo quanto previsto dal CCNL di categoria.

2, Resta inteso che l'orario potrà essere modificato per esigenze organizzative, previa comunicazione al lavoratore prestatrice secondo quanto previsto dal CCNL.

3. Il Lavoratore è tenuto a rispettare un orario di. Le modalità di distribuzione dell'orario del Lavoratore saranno:

________

4. Per particolari esigenze di servizio, il Datore di lavoro può richiedere al Lavoratore di prolungare la prestazione di lavoro oltre l'orario normalmente previsto, salvo recupero.

5. Per eventuali trasferte è previsto il rimborso delle spese di viaggio e di soggiorno purché documentate.



Art. 6 - Trattamento economico


1. La retribuzione del Lavoratore nei periodi di attività sarà su base giornaliera, di euro ________ (€ ________) al lordo delle trattenute previdenziali e fiscali.

2. Nei periodi di inattività il Lavoratore avrà diritto ad un'indennità di disponibilità, sulla stessa base indicata al punto 1, secondo i parametri previsti dal CCNL di categoria, al lordo delle trattenute previdenziali e fiscali.



Art. 7 - Modalità della chiamata


1. La chiamata da parte del Datore di lavoro dovrà avvenire con un preavviso almeno di ________ giorni di preavviso mediante posta elettronica all'indirizzo mail ________ e numero telefono ________.

2. La conferma del Lavoratore dovrà pervenire non oltre ________ giorni in ogni caso nel rispetto del termine minimo di preavviso mediante posta elettronica all'indirizzo mail ________ e numero telefono ________.



Art. 8 - Impedimenti alla chiamata


1. Il Lavoratore, in caso di malattia o di altro evento a lui non imputabile che renda temporaneamente impossibile rispondere alla chiamata, ferma restando la perdita dell'indennità di disponibilità per il suddetto periodo, è tenuto ad informare tempestivamente il Datore di lavoro nella maniera più tempestiva possibile, specificando la durata dell'impedimento.

2. Ove il Lavoratore non provveda a tale informazione perderà il diritto all'indennità per un periodo di 15 giorni.



Art. 9 - Rifiuto alla chiamata


1. Il rifiuto ingiustificato di rispondere alla chiamata comporterà la risoluzione automatica immediata del presente contratto e la restituzione della quota di indennità di disponibilità riferita al periodo decorrente dalla data del rifiuto a quella di cessazione del rapporto eventualmente da aggiungere.



Art. 10 - Ferie, riposo, festività


1. Il lavoratore ha diritto al godimento delle ferie e al riposo secondo quanto previsto dal CCNL di categoria

2. Qualora la legge locale stabilisca festività retribuite non incluse in quelle previste dal calendario della sede, il lavoratore potrà usufruirne avvalendosi dei giorni di ferie.

3. Qualora la legge locale stabilisca un numero di festività retribuite superiori a quelle previste dal calendario della sede, il lavoratore potrà usufruirne dietro corrispondente riduzione dei giorni di ferie.

4. Sulle prestazioni straordinarie e sul pagamento delle stesse si applicheranno le norme del CCNL di categoria.



Art. 11 - Regolamento disciplinare


1. Con la sottoscrizione del presente contratto il Lavoratore dichiara di essere a conoscenza delle norme relative alle infrazioni disciplinari, alle procedure di contestazione, alle sanzioni contenute nel Codice civile, nella l. n. 300/70 e nel CCNL, unitamente alle norme disciplinari e al regolamento del posto di lavoro.

2. Il Lavoratore si impegna, altresì, ad attenersi al regolamento vigente nel luogo di lavoro, come pure alle disposizioni interne e agli usi ivi adottati. Essi si intenderanno conosciuti ed accettati qualora essa non abbia avanzato eccezioni per iscritto entro lo scadere del periodo di prova.

3. Possono essere inflitte sanzioni disciplinari nel caso in cui il Lavoratore non ottemperasse alle disposizioni delle normative indicate dal comma 1 del presente articolo

4. Nei casi previsti dai commi precedenti l'irrogazione delle sanzioni disciplinari è preceduta dalla contestazione scritta dell'addebito. E' concesso un termine di giorni cinque per fornire giustificazioni.



Art. 12 - Sicurezza


1. Il Datore di lavoro dichiara di applicare tutte le norme in vigore in materia di sicurezza sul lavoro ed in particolare la disciplina di cui al d.lgs. n. 81/2008 TU sicurezza e successive modificazioni. Il Lavoratore si impegna ad uniformarsi alle relative prescrizioni e a rendere note eventuali situazioni anormali che dovesse riscontrare in occasione dell'esercizio dell'attività lavorativa.



Art. 13 - Registrazioni obbligatorie


1. Il Datore di lavoro dà atto che con l'assunzione la parte prestatrice verrà iscritta nel libro unico del lavoro tenuto ai sensi della l. n. 133/2008.



Art. 14 - Privacy


1. Il datore di lavoro dichiara che i dati relativi alla parte prestatrice e, se del caso, dei suoi familiari saranno trattati ai sensi della normativa vigente ai soli fini della gestione del rapporto di lavoro da intendersi in modo generale e con l'inclusione anche dei rapporti con enti previdenziali, assistenziali e con l'amministrazione finanziaria.



Art. 15 - Riservatezza ed obbligo di fedeltà


1. Con la stipulazione del presente contratto il Lavoratore si impegna a seguire le più rigorose norme di riservatezza circa dati e notizie di cui potrà venire a conoscenza in dipendenza, o anche solo in occasione, della esecuzione dell'attività lavorativa. Il Lavoratore si impegna a utilizzare tali dati e notizie allo scopo esclusivo per il quale ne viene messo a conoscenza.

2. È fatto divieto al Lavoratore di utilizzare in nessun modo o tempo, sotto alcuna forma e titolo, direttamente o per interposta persona, le informazioni acquisite, né durante il rapporto, né successivamente.

3. Durante il rapporto di lavoro è fatto divieto al Lavoratore di trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con il Datore di lavoro secondo quanto previsto dall'art. 2105 c.c., e l'inosservanza può dar luogo a sanzioni disciplinari che verranno determinate nel momento opportuno.

4. Alla cessazione, per qualsiasi causa, del presente contratto il Lavoratore si impegna a restituire ogni bene di proprietà del Datore di lavoro di cui abbia usufruito durante il rapporto di lavoro (ivi compresi, a titolo esemplificativo, elenchi telefonici, liste, manuali, materiale di addestramento, modulistica e documentazione tecnica, materiali e documentazione riservata che in qualsiasi modo riguardino il Datore di lavoro).



Art. 16 - Patto di non concorrenza


1. Con il presente patto le parti, ai sensi dell'art. 2125 c.c., stabiliscono che per la durata di ________ si estendono gli obblighi di cui all'art. 0183 a.a. fb fafcafcba cffa aadbabff cfffeffc:

________

per il seguente ambito territoriale:

________

a seguito della cessazione del rapporto di lavoro.

2. A fronte di tale previsione è previsto un corrispettivo settimanalmente di euro ________ (€ ________)



Art. 17 - Previdenza complementare e TFR


1. Il Lavoratore fruisce di assicurazione per invalidità, vecchiaia e superstiti presso l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale I.N.P.S.

2. I contributi dovuti dall'una e dall'altra parte sono determinati a norma della legislazione italiana vigente e commisurati alla retribuzione imponibile.

3. Bf bfbf baffc baaffbcafcba baf ffcffcaabfc bf bfba fcddcffc FAA, eabcaf f'cff. 3, acaac 3, baf b.fda. b. 030/0883 acb fafcffec acbbffaffac, cfffaaf acaa f'cfffacfc 1, acaac 03, baffc fadda 08 bfaaaafa 0813, b.138 fb aafffc cffc dcaafaffffc baf fcecfcfcfa bf dcfaf cffabafa dcffa baf FAA bffaffcaabfa fb abafc dcdc.

4. Il Lavoratore fruisce di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali nelle forme previste dalla legislazione italiana ed è iscritto presso Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro I.N.A.I.L.

5. In caso di malattia si applicheranno le disposizioni del CCNL.

6. Il trattamento giuridico economico in caso di astensione dal servizio per gravidanza e puerperio sarà quello stabilito dalla l. n. 1204/71 e successive modificazioni ed integrazioni.



Art. 18 - Efafff b'afc


1. Ff acbffcffc ac fbbafcdcaffaabfa fafafba ff dffac dfcfbc baf aaaa abaaaaafec cf acadfaabfc baff'afc dfaefafc daf ff dabafcbcaabfc, ceeafc cf fcddfbbdfaabfc baff'cbafcbffc fcecfcffec dfaefafc bcffc bcfacffec efdabfa fb acfaffc cf acaabfc baffc affdbfc baf acbffcffc.



Art. 19 - Interruzione del rapporto di lavoro


1. Qualora il rapporto di lavoro si interrompa su iniziativa del Lavoratore, questi rispetterà un preavviso di ________ durante il quale il rapporto di lavoro resta in vigore ed in mancanza del quale dovrà essere corrisposta un'indennità di mancato preavviso pari alle mensilità previste.

2. Qualora il rapporto si interrompa su iniziativa della parte datrice di lavoro per giustificato motivo, oggettivo o soggettivo essa provvederà altresì a fornirne preavviso di ________ durante il quale il rapporto di lavoro resta in vigore ed in mancanza del quale dovrà essere corrisposta un'indennità di mancato preavviso pari alle mensilità previste.



Art. 20 - Clausola finale


1. Per tutto quanto non disciplinato dal presente contratto trova applicazione il CCNL ________ e le norme generali contenute nel D.Lgs 81/2015.



________, ________



Datore di lavoro

Lavoratore



Vedi il documento
in corso di creazione



CONTRATTO DI LAVORO INTERMITTENTE



TRA



La società ________, con sede presso ________, registrata presso il registro delle imprese di ________, con il numero ________, partita IVA e codice fiscale numero ________, in persona del legale rappresentante pro tempore Signor ________, nato a ________, il ________ (d'ora in avanti denominato "Datore di lavoro")



E



Il signor ________, nato a ________, il ________ e residente presso ________, codice fiscale ________ (d'ora in avanti denominato "Il Lavoratore")



PREMESSO:



- che il Datore di lavoro ha riscontrato nell'ambito della propria organizzazione una concreta e specifica esigenza di carattere oggettivo che legittima il ricorso al lavoro intermittente così come disciplinato dagli articoli 13-18 del D.lgs. 81/2015;

- che il Lavoratore, all'esito del colloquio di selezione, esaminato altresí il curriculum professionale, è risultato essere in possesso delle competenze necessarie per lo svolgimento delle prestazioni di cui al presente contratto;

- che, volendo le parti instaurare un rapporto di lavoro intermittente,



CONVENGONO:



Art. 1 - Oggetto


1. Le parti convengono l'assunzione del Lavoratore alle dipendenze del Datore di lavoro con decorrenza dal ________, con un contratto di lavoro intermittente.



Art. 2 - Mansioni ed inquadramento


1. Il lavoratore è assunto per la posizione di ________, con assegnazione delle seguenti mansioni:

________

da intendersi comprensive delle mansioni connesse ed equivalenti con inquadramento nel livello: ________ del CCNL: ________, ferma restando la facoltà del committente di assegnazione anche a servizi diversi da quelli di cui sopra, purché con mansioni equivalenti con riferimento a quelle svolte in maniera concreta e continuativa.

2. Il Lavoratore, in virtù del presente contratto di lavoro intermittente, si pone a disposizione del Datore di lavoro, che ne può utilizzare la prestazione lavorativa, con obbligo di rispondere alla chiamata, secondo le previsioni contenute negli articoli 13-18 del D.lgs 81/2015 e più dettagliatamente in conformità alle modalità di seguito indicate.



Art. 3 - Periodo di prova


1. L'assunzione è subordinata al positivo superamento di un periodo di prova stabilito in: ________ di calendario lavorativo durante il quale ciascuna delle parti sarà libera di recedere dal contratto senza obbligo di preavviso.



Art. 4 - Luogo di lavoro


1. Il Lavoratore avrà la propria collocazione lavorativa nella sede sita in ________

2. Resta inteso che l'attività lavorativa potrà essere svolta temporaneamente anche in luoghi diversi da quello di assunzione, previa comunicazione del Lavoratore entro i termini previsti dal CCNL di categoria.



Art. 5 - Orario di lavoro


1. L'orario di lavoro è quello normalmente praticato sul posto di lavoro e secondo quanto previsto dal CCNL di categoria.

2, Resta inteso che l'orario potrà essere modificato per esigenze organizzative, previa comunicazione al lavoratore prestatrice secondo quanto previsto dal CCNL.

3. Il Lavoratore è tenuto a rispettare un orario di. Le modalità di distribuzione dell'orario del Lavoratore saranno:

________

4. Per particolari esigenze di servizio, il Datore di lavoro può richiedere al Lavoratore di prolungare la prestazione di lavoro oltre l'orario normalmente previsto, salvo recupero.

5. Per eventuali trasferte è previsto il rimborso delle spese di viaggio e di soggiorno purché documentate.



Art. 6 - Trattamento economico


1. La retribuzione del Lavoratore nei periodi di attività sarà su base giornaliera, di euro ________ (€ ________) al lordo delle trattenute previdenziali e fiscali.

2. Nei periodi di inattività il Lavoratore avrà diritto ad un'indennità di disponibilità, sulla stessa base indicata al punto 1, secondo i parametri previsti dal CCNL di categoria, al lordo delle trattenute previdenziali e fiscali.



Art. 7 - Modalità della chiamata


1. La chiamata da parte del Datore di lavoro dovrà avvenire con un preavviso almeno di ________ giorni di preavviso mediante posta elettronica all'indirizzo mail ________ e numero telefono ________.

2. La conferma del Lavoratore dovrà pervenire non oltre ________ giorni in ogni caso nel rispetto del termine minimo di preavviso mediante posta elettronica all'indirizzo mail ________ e numero telefono ________.



Art. 8 - Impedimenti alla chiamata


1. Il Lavoratore, in caso di malattia o di altro evento a lui non imputabile che renda temporaneamente impossibile rispondere alla chiamata, ferma restando la perdita dell'indennità di disponibilità per il suddetto periodo, è tenuto ad informare tempestivamente il Datore di lavoro nella maniera più tempestiva possibile, specificando la durata dell'impedimento.

2. Ove il Lavoratore non provveda a tale informazione perderà il diritto all'indennità per un periodo di 15 giorni.



Art. 9 - Rifiuto alla chiamata


1. Il rifiuto ingiustificato di rispondere alla chiamata comporterà la risoluzione automatica immediata del presente contratto e la restituzione della quota di indennità di disponibilità riferita al periodo decorrente dalla data del rifiuto a quella di cessazione del rapporto eventualmente da aggiungere.



Art. 10 - Ferie, riposo, festività


1. Il lavoratore ha diritto al godimento delle ferie e al riposo secondo quanto previsto dal CCNL di categoria

2. Qualora la legge locale stabilisca festività retribuite non incluse in quelle previste dal calendario della sede, il lavoratore potrà usufruirne avvalendosi dei giorni di ferie.

3. Qualora la legge locale stabilisca un numero di festività retribuite superiori a quelle previste dal calendario della sede, il lavoratore potrà usufruirne dietro corrispondente riduzione dei giorni di ferie.

4. Sulle prestazioni straordinarie e sul pagamento delle stesse si applicheranno le norme del CCNL di categoria.



Art. 11 - Regolamento disciplinare


1. Con la sottoscrizione del presente contratto il Lavoratore dichiara di essere a conoscenza delle norme relative alle infrazioni disciplinari, alle procedure di contestazione, alle sanzioni contenute nel Codice civile, nella l. n. 300/70 e nel CCNL, unitamente alle norme disciplinari e al regolamento del posto di lavoro.

2. Il Lavoratore si impegna, altresì, ad attenersi al regolamento vigente nel luogo di lavoro, come pure alle disposizioni interne e agli usi ivi adottati. Essi si intenderanno conosciuti ed accettati qualora essa non abbia avanzato eccezioni per iscritto entro lo scadere del periodo di prova.

3. Possono essere inflitte sanzioni disciplinari nel caso in cui il Lavoratore non ottemperasse alle disposizioni delle normative indicate dal comma 1 del presente articolo

4. Nei casi previsti dai commi precedenti l'irrogazione delle sanzioni disciplinari è preceduta dalla contestazione scritta dell'addebito. E' concesso un termine di giorni cinque per fornire giustificazioni.



Art. 12 - Sicurezza


1. Il Datore di lavoro dichiara di applicare tutte le norme in vigore in materia di sicurezza sul lavoro ed in particolare la disciplina di cui al d.lgs. n. 81/2008 TU sicurezza e successive modificazioni. Il Lavoratore si impegna ad uniformarsi alle relative prescrizioni e a rendere note eventuali situazioni anormali che dovesse riscontrare in occasione dell'esercizio dell'attività lavorativa.



Art. 13 - Registrazioni obbligatorie


1. Il Datore di lavoro dà atto che con l'assunzione la parte prestatrice verrà iscritta nel libro unico del lavoro tenuto ai sensi della l. n. 133/2008.



Art. 14 - Privacy


1. Il datore di lavoro dichiara che i dati relativi alla parte prestatrice e, se del caso, dei suoi familiari saranno trattati ai sensi della normativa vigente ai soli fini della gestione del rapporto di lavoro da intendersi in modo generale e con l'inclusione anche dei rapporti con enti previdenziali, assistenziali e con l'amministrazione finanziaria.



Art. 15 - Riservatezza ed obbligo di fedeltà


1. Con la stipulazione del presente contratto il Lavoratore si impegna a seguire le più rigorose norme di riservatezza circa dati e notizie di cui potrà venire a conoscenza in dipendenza, o anche solo in occasione, della esecuzione dell'attività lavorativa. Il Lavoratore si impegna a utilizzare tali dati e notizie allo scopo esclusivo per il quale ne viene messo a conoscenza.

2. È fatto divieto al Lavoratore di utilizzare in nessun modo o tempo, sotto alcuna forma e titolo, direttamente o per interposta persona, le informazioni acquisite, né durante il rapporto, né successivamente.

3. Durante il rapporto di lavoro è fatto divieto al Lavoratore di trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con il Datore di lavoro secondo quanto previsto dall'art. 2105 c.c., e l'inosservanza può dar luogo a sanzioni disciplinari che verranno determinate nel momento opportuno.

4. Alla cessazione, per qualsiasi causa, del presente contratto il Lavoratore si impegna a restituire ogni bene di proprietà del Datore di lavoro di cui abbia usufruito durante il rapporto di lavoro (ivi compresi, a titolo esemplificativo, elenchi telefonici, liste, manuali, materiale di addestramento, modulistica e documentazione tecnica, materiali e documentazione riservata che in qualsiasi modo riguardino il Datore di lavoro).



Art. 16 - Patto di non concorrenza


1. Con il presente patto le parti, ai sensi dell'art. 2125 c.c., stabiliscono che per la durata di ________ si estendono gli obblighi di cui all'art. 0183 a.a. fb fafcafcba cffa aadbabff cfffeffc:

________

per il seguente ambito territoriale:

________

a seguito della cessazione del rapporto di lavoro.

2. A fronte di tale previsione è previsto un corrispettivo settimanalmente di euro ________ (€ ________)



Art. 17 - Previdenza complementare e TFR


1. Il Lavoratore fruisce di assicurazione per invalidità, vecchiaia e superstiti presso l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale I.N.P.S.

2. I contributi dovuti dall'una e dall'altra parte sono determinati a norma della legislazione italiana vigente e commisurati alla retribuzione imponibile.

3. Bf bfbf baffc baaffbcafcba baf ffcffcaabfc bf bfba fcddcffc FAA, eabcaf f'cff. 3, acaac 3, baf b.fda. b. 030/0883 acb fafcffec acbbffaffac, cfffaaf acaa f'cfffacfc 1, acaac 03, baffc fadda 08 bfaaaafa 0813, b.138 fb aafffc cffc dcaafaffffc baf fcecfcfcfa bf dcfaf cffabafa dcffa baf FAA bffaffcaabfa fb abafc dcdc.

4. Il Lavoratore fruisce di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali nelle forme previste dalla legislazione italiana ed è iscritto presso Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro I.N.A.I.L.

5. In caso di malattia si applicheranno le disposizioni del CCNL.

6. Il trattamento giuridico economico in caso di astensione dal servizio per gravidanza e puerperio sarà quello stabilito dalla l. n. 1204/71 e successive modificazioni ed integrazioni.



Art. 18 - Efafff b'afc


1. Ff acbffcffc ac fbbafcdcaffaabfa fafafba ff dffac dfcfbc baf aaaa abaaaaafec cf acadfaabfc baff'afc dfaefafc daf ff dabafcbcaabfc, ceeafc cf fcddfbbdfaabfc baff'cbafcbffc fcecfcffec dfaefafc bcffc bcfacffec efdabfa fb acfaffc cf acaabfc baffc affdbfc baf acbffcffc.



Art. 19 - Interruzione del rapporto di lavoro


1. Qualora il rapporto di lavoro si interrompa su iniziativa del Lavoratore, questi rispetterà un preavviso di ________ durante il quale il rapporto di lavoro resta in vigore ed in mancanza del quale dovrà essere corrisposta un'indennità di mancato preavviso pari alle mensilità previste.

2. Qualora il rapporto si interrompa su iniziativa della parte datrice di lavoro per giustificato motivo, oggettivo o soggettivo essa provvederà altresì a fornirne preavviso di ________ durante il quale il rapporto di lavoro resta in vigore ed in mancanza del quale dovrà essere corrisposta un'indennità di mancato preavviso pari alle mensilità previste.



Art. 20 - Clausola finale


1. Per tutto quanto non disciplinato dal presente contratto trova applicazione il CCNL ________ e le norme generali contenute nel D.Lgs 81/2015.



________, ________



Datore di lavoro

Lavoratore