Riconoscimento di debito Compila il modello

Come funziona?

1. Scegli questo modello

Per cominciare, clicca su "Compila il modello"

1 / Scegli questo modello

2. Compila il documento

Rispondi ad alcune domande e il tuo documento viene creato automaticamente.

2 / Compila il documento

3. Salva - Stampa

Il tuo documento è pronto! Lo riceverai nei formati Word e PDF. Potrai modificarlo.

3 / Salva - Stampa

Avvocato in alternativa

Puoi scegliere di farti assistere da un avvocato dopo avere compilato il documento.

Avvocato in alternativa

Riconoscimento di debito

Ultima revisione Ultima revisione 04/03/2024
Formati FormatiWord e PDF
Dimensione Dimensione1 pagina
Compila il modello

Ultima revisioneUltima revisione: 04/03/2024

FormatiFormati disponibili: Word e PDF

DimensioneDimensione: 1 pagina

Opzione: Assistenza di un avvocato

Compila il modello

L'atto di riconoscimento del debito (o ricognizione del debito) è un atto mediante il quale una parte, il debitore, si riconosce debitrice nei confronti dell'altra, il creditore e si impegna a rifondare l'importo.

Mediante questo atto si pone in rilievo l'esistenza di un debito effettivo che esiste tra le due parti, e l'atto di riconoscimento del debito serve a far si che il debitore riconosca effettivamente questa esistenza.

L'atto di riconoscimento è un atto molto importante, in quanto presenta un'implicazione in ambito processuale molto importante. Infatti, una volta firmato questo documento, vi sarà un'inversione dell'onere della prova nel caso in cui il creditore agisca per vie giudiziali. Inversione dell'onere della prova significa che, senza questo documento, il creditore dovrà dimostrare davanti al giudice di vantare un credito nei confronti del debitore. Quando invece si firma un atto di riconoscimento del debito, il creditore non sarà tenuto al dimostrare il rapporto che intercorre tra le parti, e sarà il debitore a dover dimostrare che il debito non esiste.

In questo documento si prevede solamente il riconoscimento del debito, come atto unilaterale da parte del debitore nei confronti del creditore. Vi è anche la possibilità di poter avere un piano di dilazione, per cui bisogna compilare il documento apposito.

Durante questo periodo, il creditore si dovrà astenere dal poter agire in giudizio nei confronti del debitore, in quanto attraverso questo documento accetta esplicitamente di aspettare il piano di rientro del debitore.

Ovviamente, nel caso in cui il debitore non pagasse nei termini previsti, o comunque non rispettasse quanto previsto dal contratto, il creditore sarà libero di poter agire in giudizio per poter ottenere quanto a lui dovuto, sempre che non intervenga un nuovo contratto tra le parti.


Come utilizzare il presente documento?

Attraverso questo documento si potrà:

  • Indicare le generalità del debitore e creditore;
  • Indicare la somma oggetto del debito;
  • Indicare l'oggetto del contratto principale da cui scaturisce il debito, quando è stato stipulato e il suo contenuto;
  • Indicare la data entro cui il debitore dovrà effettuare il pagamento per evitare che il creditore possa agire in giudizio.

Una volta compilato e firmato il presente documento, questo dovrà essere conservato da entrambe le parti.


Normativa applicabile

Art. 1988 Codice Civile


Assistenza di un avvocato

Potrai scegliere di consultare un avvocato se avrai bisogno di aiuto.

L'avvocato potrà rispondere alle tue domande o assisterti negli adempimenti opportuni. Questa opzione ti sarà proposta alla fine del documento.


Come modificare il modello?

Compili un modulo. Il documento viene redatto sotto i tuoi occhi man mano che inserisci le tue risposte.

Al termine, lo ricevi nei formati Word e PDF. Puoi modificarlo e riutilizzarlo.

Compila il modello