Contratto di apprendistato professionalizzante Compila il modello

Come funziona?

1. Scegli questo modello

Per cominciare, clicca su "Compila il modello"

1 / Scegli questo modello

2. Compila il documento

Rispondi ad alcune domande e il tuo documento viene creato automaticamente.

2 / Compila il documento

3. Salva - Stampa

Il tuo documento è pronto! Lo riceverai nei formati Word e PDF. Potrai modificarlo.

3 / Salva - Stampa

Avvocato in alternativa

Puoi scegliere di farti assistere da un avvocato dopo avere compilato il documento.

Avvocato in alternativa

Contratto di apprendistato professionalizzante

Ultima revisione Ultima revisione 20/11/2023
Formati FormatiWord e PDF
Dimensione Dimensione4 a 5 pagine
Compila il modello

Ultima revisioneUltima revisione: 20/11/2023

FormatiFormati disponibili: Word e PDF

DimensioneDimensione: 4 a 5 pagine

Opzione: Assistenza di un avvocato

Compila il modello

Il contratto di apprendistato professionalizzante è un tipo di contratto di lavoro che serve all'inserimento dei giovani in ambito lavorativo attraverso un inserimento che può essere trasversale e mirato alla professione del lavoratore.

Infatti, questo contratto di lavoro, a differenza degli altri, è caratterizzato da un contenuto formativo: il datore di lavoro, oltre a pagare la retribuzione all'apprendista per il lavoro svolto, è obbligato a garantire all'apprendista la formazione necessaria per acquisire competenze professionali adeguate al ruolo e alle mansioni per cui è stato assunto. L'apprendista ha, a sua volta, l'obbligo di seguire il percorso formativo che può essere svolto internamente o esternamente all'azienda.


Caratteristiche del contratto: Il contratto di apprendistato professionalizzante, permette di conseguire una qualifica professionale tramite formazione trasversale al lavoratore, è rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni che possono svolgere contemporaneamente attività lavorativa in accordo con le disposizioni dello specifico CCNL (Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro) e attività formativa all'interno dell'azienda e con specifici corsi organizzati dalle Regioni per l'acquisizione di competenze professionali trasversali tecniche e specialistiche di durata massima di 120 ore (40 ore per ciascun anno).

Vi è la possibilità di essere assunti con contatto di apprendistato professionalizzante anche ai disoccupati percettori di Naspi (ossia chi percepisce un'indennità mensile di disoccupazione per i lavoratori dipendenti), Dis-Coll (indennità mensile di disocupazione per i lavoratori autonomi) e altri ammortizzatori sociali senza limiti d'età, ossia non vi sarà un limite di Inoltre, vi è la possibilità di essere assunti anche compiuti 17 anni, se in possesso di formazione.


Tutor: Nel contratto di apprendistato, le aziende datrici di lavoro devono nominare un tutor o referente aziendale, che si occuperà di seguire il giovane e coordinare tutte le attività di formazione, così da poter essere inserito direttamente nel mondo del lavoro. Il tutor sarà quindi il referente per il lavoratore per inserirlo nel mercato del lavoro attraverso un piano formativo individuale (PFI), che il lavoratore dovrà seguire per acquisire competenze in ambito lavorativo. Come detto, le ore dovranno essere 120 nell'arco degli anni dell'apprendistato.


Durata: La durata dell'apprendistato professionalizzante è di tre anni, che possono arrivare fino a cinque per le professioni del settore artigiano. L'apprendista può essere inquadrato fino a due livelli inferiori rispetto a lavoratori che svolgono le stesse mansioni nel CCNL, ossia, per un lavoratore che fa esattamente lo stesso tipo di lavoro, l'apprendista potrà scendere di due livelli sotto il CCNL. La retribuzione, ossia lo stipendio, parte generalmente dal 60% rispetto a quanto previsto dal CCNL stesso, per arrivare al 100% alla fine dei 3 anni.


Altri tipi di apprendistato sono: apprendistato per la qualifica ed il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, per i giovani dai 15 ai 25 anni compiuti, finalizzato a conseguire uno delle predette qualificazioni in ambiente di lavoro; e l' apprendistato di alta formazione e ricerca, per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti, finalizzato al conseguimento di titoli di studio universitari e dell'alta formazione, compresi i dottorati di ricerca, i diplomi relativi ai percorsi degli istituti tecnici superiori, per attività di ricerca nonché per il praticantato per l'accesso alle professioni che prevedono l'iscrizione a qualsiasi albo.


Come utilizzare il documento?

Attraverso questo documento si potrà modulare il contratto di apprendistato, ed in particolare:

  • indicare se il datore di lavoro è una società, una ditta, una cooperativa o qualsiasi altro ente giuridico;
  • stabilire la data di inizio del contratto di apprendistato;
  • indicare se è previsto o meno un periodo di prova per il lavoratore;
  • scegliere la durata del contratto di apprendistato, che non potrà mai superare i 3 anni, o, in alcuni casi, i cinque anni in caso di artigianato;
  • indicare a quale tipo di contratto collettivo nazionale appartiene il lavoratore apprendista, la sua categoria ed il suo livello;
  • le mansioni che dovrà svolgere all'interno dell'azienda;
  • la retribuzione che verrà erogata all'apprendista, ed eventualmente indicare i vari parametri della stessa;
  • l'orario e la sede di lavoro;
  • chi sarà il tutor che seguirà il lavoratore apprendista nel suo inserimento dentro l'azienda.

Una volta firmato il contratto, il datore di lavoro si impegnerà alla registrazione in base alla normativa vigente.

E' FONDAMENTALE allegare al contratto di apprendistato un piano formativo individuale (PFI) dove stabilire il percorso che dovrà seguire il lavoratore apprendista presso l'azienda. Nel caso in cui l'azienda non fornisse tale piano, questa potrebbe incorrere in sanzioni amministrative così come previsto dalla legge.


Normativa applicabile

Art. 41-46, D.lgs 81/2015 "Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183" (JOBS ACT)

CCNL di categoria


Assistenza di un avvocato

Potrai scegliere di consultare un avvocato se avrai bisogno di aiuto.

L'avvocato potrà rispondere alle tue domande o assisterti negli adempimenti opportuni. Questa opzione ti sarà proposta alla fine del documento.


Come modificare il modello?

Compili un modulo. Il documento viene redatto sotto i tuoi occhi man mano che inserisci le tue risposte.

Al termine, lo ricevi nei formati Word e PDF. Puoi modificarlo e riutilizzarlo.

Compila il modello