Torna in alto

Contratto di prestazione d'opera

Informazioni sul documento

Ultima revisione
Ultima revisione 14/09/2016
Formati
Formati Word e PDF
Prezzo
Prezzo Gratuito
Dimensione
Dimensione 3 pagine
Compila il modello (GRATUITO) Contratto di prestazione d'opera Compila il modello
(GRATUITO)

Informazioni sul modello

Ultima revisione:14/09/2016

Dimensione:3 pagine

Formati disponibili:Word e PDF

Prezzo:GRATUITO

Compila il modello (GRATUITO)

Contratto di prestazione d'opera

Il contratto di prestazione d'opera professionale regola la prestazione di lavoro personale con cui una parte si obbliga a compiere un'opera o un servizio con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione.

La prestazione di servizi può riguardare un opera materiale ovvero un lavoro esclusivamente intellettuale e dunque differenti categorie di lavoratori autonomi dagli artigiani agli esercenti le professioni protette.


Come usare il documento?

Il contratto va utilizzato quando voglia disciplinarsi una attività a prevalenza personale, che non presuppone un'organizzazione di mezzi e può riguardare diverse categorie di lavoratori autonomi: artigiani, esercenti professioni protette, tecnici ecc.

Nel contratto in parola deve comunque prevalere il profilo della prestazione rispetto a quello della dazione. Esso è caratterizzato da un elevato livello di autonomia. Il prestatore non ha il dovere di osservare le disposizioni impartite dal datore di lavoro per la disciplina e l'esecuzione della prestazione e non è inserito nell'organizzazione produttiva del datore stesso.

E' previsto che per la realizzazione dell'opera il committente disponga una serie di direttive, alle quali il prestatore deve attenersi, senza però che queste siano tali da inficiare l'autonomia del prestatore, nello svolgimento della sua attività.

L'obbligazione è quella di pervenire ad un certo risultato (art. 2225 c.c.). Il rischio dell'attività produttiva è tipico del contratto d'opera e grava sul lavoratore. Vi sono alcune variazioni legate alla natura della professione disciplinata, come ad esempio per l'ipotesi che si tratti di un lavoro di natura esclusivamente intellettuale come nel caso di una professione protetta. In tal caso il rischio dell'attività non grava sul prestatore che ha diritto alla retribuzione non sulla base del risultato raggiunto con i mezzi disponibili ma dell'attività svolta in concreto.

La misura del compenso deve essere adeguata all'importanza dell'opera ed al decoro della professione ove si tratti di professione protetta. In questo caso il rischio del lavoro è a carico del cliente e il compenso è dovuto a prescindere dal risultato.

Se il prestatore d'opera non si conforma alle condizioni contrattuali il committente ha il diritto di recedere.

Quando si tratti della realizzazione di opere per le difformità ed i vizi il termine di denuncia è di otto giorni anziché di sessanta.

Il cliente deve anticipare le spese occorrenti al compimento dell'opera e corrispondere, secondo gli usi, gli acconti sul compenso.


Normativa di riferimento

Art. 2233 Codice Civile e dell'art. 9 Legge 27 del 2012.


Come modificare il modello?

Compili un modulo. Il documento viene redatto sotto i tuoi occhi man mano che inserisci le tue risposte.

Al termine, lo ricevi gratuitamente nei formati Word e PDF. Puoi modificarlo e riutilizzarlo.

Compila il modello (GRATUITO)

Come funziona?

1 / Scegli questo modello

Per cominciare, clicca su "Compila il modello"

2 / Compila il documento

Rispondi ad alcune domande e il tuo documento viene creato automaticamente.

3 / Salva - Stampa

Il tuo documento è pronto! Lo riceverai nei formati Word e PDF. Potrai modificarlo.