Torna in alto
Contratto cessione diritti d'autore - edizione per le stampe Compila il modello

Contratto cessione diritti d'autore - edizione per le stampe

Ultima revisione
Ultima revisione 27/02/2019
Formati
Formati Word e PDF
Dimensione
Dimensione 14 a 21 pagine
Compila il modello

Informazioni sul modello

Ultima revisione: 27/02/2019

Dimensione: 14 a 21 pagine

Formati disponibili: Word e PDF

Compila il modello

Come funziona?

1. Scegli questo modello

Per cominciare, clicca su "Compila il modello"

1 / Scegli questo modello

2. Compila il documento

Rispondi ad alcune domande e il tuo documento viene creato automaticamente.

2 / Compila il documento

3. Salva - Stampa

Il tuo documento è pronto! Lo riceverai nei formati Word e PDF. Potrai modificarlo.

3 / Salva - Stampa

Contratto cessione diritti d'autore - edizione per le stampe

Il contratto di cessione di diritti d'autore e in particolare il contratto d'edizione per le stampe, serve a far si che un Autore, ossia la persona che crea un'Opera d'ingegno, possa cederla ad un Editore, cosicché questa venga sfruttata commercialmente.

Il contratto di cessione di diritti d'autore può riguardare qualsiasi opera di ingegno creata dall'Autore. Questa può essere un'opera letteraria, musicale, teatrale, cinematografica; ma anche qualsiasi tipo di attività svolta nell'editoria, nel giornalismo, nella traduzione, nel copywriting. Questo contratto riguarda in particolare il contratto per le stampe, ossia per la letteratura, giornalismo ed editoria.

Oggetto del contratto: Caratteristica di questo contratto sono i diritti patrimoniali che l'Autore cede all'Editore, per la pubblicazione dell'Opera. Nonostante la legge preveda che ogni diritto venga ceduto a parte, è prassi consolidata che l'Autore ceda all'Editore praticamente tutti i diritti di utilizzazione economica dell'Opera, quali, ad esempio, il diritto di riproduzione, diritto di pubblicazione, diritto di distribuzione e diritto di modificazione.

Tipo di contratto: esistono due tipi di contratto per la cessione dei diritti d'autore ed in particolare per il presente contratto d'edizione: "per edizione" o "a termine". La differenza tra i due tipi di contratto non è così marcata, cosa che potrebbe portare ad avere dei dubbi su quale tipo di contratto scegliere. Infatti

  • il contratto "per edizione" da all'Editore il diritto di eseguire una o più edizioni entro vent'anni dalla consegna dell'Opera da parte dell'Autore. Nel contratto devono essere indicati il numero delle edizioni e il numero degli esemplari di ogni edizione. Possono tuttavia essere previste più ipotesi, sia nei riguardi del numero delle edizioni e del numero degli esemplari, sia nei riguardi del compenso relativo. Se mancano tali indicazioni si intende che il contratto ha per oggetto una sola edizione per il numero massimo di duemila esemplari;
  • Il contratto di edizione "a termine" da all'Editore il diritto di eseguire quel numero di edizioni che stima necessario durante il termine del contratto, e per il numero minimo di esemplari per edizione, che deve essere indicato nel contratto, a pena di nullità del contratto medesimo.

La differenza sostanziale tra i due tipi di contratto sta nel fatto che mentre nel contratto "per edizione" nel caso in cui non si inserissero il numero di edizioni e di esemplari per ogni edizione, il contratto è valido e si intenderà che il contratto ha per oggetto una sola edizione e per un numero massimo di duemila esemplari; nel contratto "a termine", al contrario, nel caso in cui non venisse indicato il numero di edizioni e di esemplari per edizioni, questo si considererà nullo.

Durata del contratto: il presente contratto non può superare i venti anni.

Compenso dell'Autore: fondamentale indicare nel contratto il compenso dell'Autore. Questi infatti, oltre a ricevere un compenso attraverso la percentuale di ogni copia venduta dell'Opera, potrebbe ricevere anche un compenso ulteriore da parte dell'Editore sotto forma di compenso ricevuto una tantum. Altri compensi possono derivare dallo sfruttamento economico dell'Opera da parte dell'Editore. Infatti, l'Opera può venire trasformata in un'Opera cinematografica o teatrale, oppure essere tradotta in altre lingue così come trasformata in un audiolibro. Ogni tipo di utilizzazione economica sarà compensata all'Autore, nella percentuale decisa dalle parti.

Altre clausole: Altre clausole del contratto possono riguardare i tempi di consegna dell'Opera da parte dell'Autore così come i tempi di pubblicazione da parte dell'Editore. Si può prevedere inoltre la possibilità nel caso di ritardi di una risoluzione contrattuale oppure di spostare i termini previsti nel contratto.

Di interesse sono le clausole del diritto di opzione e il diritto di prelazione. La prima, da un potere molto forte all'Editore, dato che in caso di nuova opera da parte dell'Autore, il primo potrà scegliere se pubblicare o meno l'Opera, non potendo l'Autore muoversi prima presso altri editori fino a quando questi non avrà deciso sul da farsi. Il diritto di prelazione invece, da si la possibilità all'Editore ad essere interpellato per primo in caso di nuova Opera da parte dell'Autore, ma allo stesso tempo l'Autore potrà rivolgersi ad altri in caso di offerta più conveniente.


Come utilizzare il presente documento:

Attraverso questo documento si potrà:

  • Indicare il numero di Autori dell'Opera e se questi sia una persona fisica o giuridica;
  • Indicare il numero di Opere che si vogliono pubblicare;
  • Indicare le caratteristiche dell'Opera o delle Opere;
  • Indicare se il contratto sarà "per edizione" o "a termine";
  • Stabilire il compenso per l'Autore;
  • Indicare la durata del contratto;
  • Indicare se si vuole tradurre l'Opera e il relativo compenso per l'Autore;
  • Indicare se si vuole trasformare l'Opera in un'Opera cinematografica o teatrale e il relativo compenso per l'Autore;
  • Indicare se si vuole trasformare l'Opera in un audiolibro e il relativo compenso per l'Autore;
  • Stabilire i termini di consegna dell'Opera da parte dell'Autore e di pubblicazione da parte dell'Editore;
  • Indicare se si vuole inserire un diritto d'opzione per l'Editore;
  • Indicare se si vuole inserire un diritto di prelazione per l'Editore;
  • Indicare se si vuole proteggere la confidenzialità delle informazioni;
  • Indicare se si vogliono allegati al contratto.

Una volta terminato il contratto, firmarlo in tanti esemplari quanti sono le parti.


Normativa applicabile:

Legge 22 aprile 1941, n. 633, recante "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e successive modificazioni;

Art. 2575 Codice Civile;

Direttiva 93/98/EEC e successive modificazioni.


Come modificare il modello:

Compili un modulo. Il documento viene redatto sotto i tuoi occhi man mano che inserisci le tue risposte.

Al termine, lo ricevi nei formati Word e PDF. Puoi modificarlo e riutilizzarlo.

Compila il modello