Atto di nomina responsabile del servizio prevenzione e protezione sul lavoro RSPP Compila il modello

Come funziona?

1. Scegli questo modello

Per cominciare, clicca su "Compila il modello"

1 / Scegli questo modello

2. Compila il documento

Rispondi ad alcune domande e il tuo documento viene creato automaticamente.

2 / Compila il documento

3. Salva - Stampa

Il tuo documento è pronto! Lo riceverai nei formati Word e PDF. Potrai modificarlo.

3 / Salva - Stampa

Avvocato in alternativa

Puoi scegliere di farti assistere da un avvocato dopo avere compilato il documento.

Avvocato in alternativa

Atto di nomina responsabile del servizio prevenzione e protezione sul lavoro (RSPP)

Ultima revisione Ultima revisione 22/03/2024
Formati FormatiWord e PDF
Dimensione Dimensione1 pagina
Compila il modello

Ultima revisioneUltima revisione: 22/03/2024

FormatiFormati disponibili: Word e PDF

DimensioneDimensione: 1 pagina

Opzione: Assistenza di un avvocato

Compila il modello

Attraverso l'atto di nomina del responsabile della prevenzione e sicurezza sul lavoro si procede a nominare una persona, interna o esterna all'azienda, come responsabile della sicurezza all'interno di un'azienda.

Ufficialmente il responsabile della sicurezza si chiama Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione (RSPP) che viene nominato dal datore di lavoro. Questa nomina è obbligatoria all'interno delle aziende per prevenire e mantenere la sicurezza sul lavoro nelle stesse. Questo significa che le aziende con almeno un dipendente devono procedere alla nomina dello stesso.


Chi è il RSPP: Il RSPP deve gestire l'insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori, e per fare ciò si può avvalere di altri professionisti del settore.

Tale responsabile, di concerto con il datore di lavoro, il medico competente e il RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza), elabora un documento di valutazione dei rischi, chiamato DVR insieme al datore di lavoro.

Pertanto, il RSPP procede all'analisi dei rischi presenti sul lavoro e all'individuazione delle procedure di prevenzione e protezione, facendo presente quali sono i fattori di rischio presenti nell'azienda e, di conseguenza, suggerendo le norme di sicurezza opportune, conservate nell'apposito documento, soggetto a vigilanza da parte degli organi competenti.

Tra i suoi compiti, c'è quello di proporre la formazione dei dipendenti e di fornire a ogni lavoratore le informazioni necessarie per la corretta prevenzione e protezione, a salvaguardia di salute e sicurezza, con la stesura di un piano di emergenza e una riunione periodica. Inoltre ha l'obbligo della sorveglianza sanitaria, organizzando le procedure e gli interventi di soccorso in caso di incidenti e infortuni.


Chi può diventare RSPP: Il RSPP può essere un professionista esterno all'azienda o un lavoratore già all'interno dello staff aziendale, il quale dovrà effettuare un corso di formazione obbligatorio.

Anche il datore di lavoro stesso potrebbe diventare RSPP dopo aver seguito appositi corsi di formazione. Vi sono però dei limiti riguardo la sua nomina, in particolare, il datore di lavoro potrà diventare RSPP quando vi sono imprese:

  • artigiane o industriali, con un massimo di 30 lavoratori;
  • agricole o zootecniche, che occupano fino a 10 dipendenti;
  • ittiche, con un limite di 20 lavoratori;
  • altri settori, fino a 200 dipendenti.

Nel caso in cui si superassero i sopracitati limiti, il datore di lavoro non potrà nominarsi RSPP.


Sanzioni: In caso di mancata nomina del RSPP il datore di lavoro rischia una condanna da 3 a 6 mesi di arresto o un'ammenda da 2740,00€ a 7014,40€.

 

Come utilizzare il presente documento

Attraverso questo documento si potrà indicare:

  • i dati del datore di lavoro e del nominato come RSPP;
  • se il RSPP è un lavoratore interno o un professionista esterno all'azienda;
  • se il RSPP si potrà avvalere di collaboratori;
  • se sarà responsabile dell'intera azienda o di una sua unità produttiva.

Una volta firmato il presente documento, questo dovrà essere firmato da entrambe le parti e dovrà essere sempre presente all'interno dell'azienda.

 

Normativa di riferimento

Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Assistenza di un avvocato

Potrai scegliere di consultare un avvocato se avrai bisogno di aiuto.

L'avvocato potrà rispondere alle tue domande o assisterti negli adempimenti opportuni. Questa opzione ti sarà proposta alla fine del documento.

 

Come modificare il modello

Compili un modulo. Il documento viene redatto sotto i tuoi occhi man mano che inserisci le tue risposte.

Al termine, lo ricevi nei formati Word e PDF. Puoi modificarlo e riutilizzarlo.

Compila il modello