Torna in alto
Verbale di consegna immobile al conduttore ad uso abitativo Compila il modello

Verbale di consegna immobile al conduttore ad uso abitativo

Ultima revisione
Ultima revisione 04/05/2020
Formati
Formati Word e PDF
Dimensione
Dimensione 2 pagine
Compila il modello

Informazioni sul modello

Ultima revisione: 04/05/2020

Dimensione: 2 pagine

Formati disponibili: Word e PDF

Opzione: Assistenza di un avvocato

Compila il modello

Come funziona?

1. Scegli questo modello

Per cominciare, clicca su "Compila il modello"

1 / Scegli questo modello

2. Compila il documento

Rispondi ad alcune domande e il tuo documento viene creato automaticamente.

2 / Compila il documento

3. Salva - Stampa

Il tuo documento è pronto! Lo riceverai nei formati Word e PDF. Potrai modificarlo.

3 / Salva - Stampa

Avvocato in alternativa

Puoi scegliere di farti assistere da un avvocato dopo avere compilato il documento.

Avvocato in alternativa

Verbale di consegna immobile al conduttore ad uso abitativo

Il verbale di consegna dell'immobile è un documento attraverso il quale si descrivono gli elementi essenziali dell'immobile oggetto di un contratto d'affitto ad uso abitativo. Infatti, il locatore proprietario e il conduttore inquilino, stipuleranno il presente documento all'inizio della locazione, in maniera da fugare ogni dubbio sullo stato dell'immobile e dei suoi interni.

Al momento della riconsegna dell'immobile, ossia al termine del contratto d'affitto, sorgono spesso delle discussioni tra le parti relative allo stato dell'immobile e del mobili al suo interno, ossia stabilire chi abbia danneggiato un mobile o un infisso dell'immobile. Per evitare questo tipo di problemi, il presente documento di verbale di consegna, consente alle parti di stabilire, al momento della consegna delle chiavi all'inquilino, in che condizioni si trova dell'immobile e, in caso, dei suoi mobili, al momento della consegna dell'appartamento.

Infatti, nel verbale di consegna si devono indicare gli elementi che compongo l'immobile, cercando di entrare più in dettaglio possibile in maniera tale da non lasciare spazio a dubbi. E' qua che si devono indicare eventuali problemi quali muffe, perdite d'acqua, ammaccature, così come tutti i tipi di problemi che possono sorgere quando si fa l'ispezione di tutto un appartamento. Redigere questo documento è importante anche per il fatto che quando terminerà il contratto d'affitto, le parti dovranno conservarlo e firmare un verbale di riconsegna, così da poter vedere eventuali differenze con il primo.


Ma quali sono gli elementi che devono essere indicati all'interno del documento? Vediamo i principali:

Mobilio: Nel caso in cui l'appartamento venga affittato ammobiliato, è molto importante effettuare la descrizione di tutti i mobili ed elettrodomestici presenti nell'appartamento ed il loro stato. Di nuovo, questo servirà al conduttore per fare si che potrà dimostrare eventuali imperfezioni prima di installarsi nell'immobile.

Stato dei locali e servizi: nel documento va indicato anche lo stato dei locali o vani dell'immobile, nonché quello dei servizi, ossia la cucina ed il bagno. In questo caso si dovranno indicare eventuali imperfetti delle stanze che compongono l'immobile. Nei bagni e nella cucina si dovranno anche verificare il corretto funzionamento dei sanitari e degli elettrodomestici, l'impianto idraulico e quello elettrico in tutto l'immobile, nonché il funzionamento del gas.

Stato dei muri, pavimenti, soffitti: altro elemento fondamentale è individuare lo stato di tutti i muri, pavimenti e soffitti dell'immobile, se vi sono graffi, ammaccature, macchie o generalmente se il tutto è ben verniciato.

Pertinenze: indicare quali sono, come ad esempio posti auto, cantine, terrazzi; e, indicare qual è il loro stato.

Lettura contatori: molto importante inoltre, effettuare anche la lettura di tutti i contatori, ossia quelli dell'elettricità, acqua e gas, in maniera tale da sapere già quali sono le utenze che dovrà pagare il conduttore.


Come utilizzare il presente documento:

Attraverso questo documento si potrà:

  • Indicare la generalità delle parti;
  • Indicare se l'immobile è mobiliato oppure no, ed eventualmente descrivere lo stato dei mobili;
  • Indicare il numero di bagni e cucine ed il loro stato;
  • Indicare le pertinenze dell'immobile, quali sono, e il loro stato;
  • Indicare il tipo di pavimento all'interno dell'immobile ed il loro stato;
  • Indicare lo stato dei muri, delle porte e delle finestre, e il loro stato;
  • Indicare il numero dei sanitari e il loro stato;
  • Indicare lo stato dell'apparato elettrico e telefonico;
  • Indicare la lettura del contatore dell'elettricità, gas ed acqua.

Dopo la firma, le parti dovranno procedere ad effettuare una duplice copia e conservare il documento fino alla fine del contratto, in maniera tale da firmare un verbale di riconsegna, ed individuare eventuali differenze con il presente documento.


Normativa applicabile

Legge 9 dicembre 1998, n. 431; "Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo."

Legge 27 luglio 1978, n. 392; "Equo Canone. Disciplina delle locazioni di immobili urbani."


Assistenza di un avvocato:

Potrai scegliere di consultare un avvocato se avrai bisogno di aiuto.

L'avvocato potrà rispondere alle tue domande o assisterti negli adempimenti opportuni. Questa opzione ti sarà proposta alla fine del documento.


Come modificare il modello:

Compili un modulo. Il documento viene redatto sotto i tuoi occhi man mano che inserisci le tue risposte.

Al termine, lo ricevi nei formati Word e PDF. Puoi modificarlo e riutilizzarlo.

Compila il modello