Proposta rinnovo contratto di locazione a nuove condizioni Compila il modello

Come funziona?

1. Scegli questo modello

Per cominciare, clicca su "Compila il modello"

1 / Scegli questo modello

2. Compila il documento

Rispondi ad alcune domande e il tuo documento viene creato automaticamente.

2 / Compila il documento

3. Salva - Stampa

Il tuo documento è pronto! Lo riceverai nei formati Word e PDF. Potrai modificarlo.

3 / Salva - Stampa

Avvocato in alternativa

Puoi scegliere di farti assistere da un avvocato dopo avere compilato il documento.

Avvocato in alternativa

Proposta rinnovo contratto di locazione a nuove condizioni

Ultima revisione Ultima revisione 23/11/2023
Formati FormatiWord e PDF
Dimensione Dimensione1 pagina
Compila il modello

Ultima revisioneUltima revisione: 23/11/2023

FormatiFormati disponibili: Word e PDF

DimensioneDimensione: 1 pagina

Opzione: Assistenza di un avvocato

Compila il modello

La proposta di contratto di locazione a nuove condizioni da parte del locatore è un documento attraverso il quale il locatore, ossia il proprietario, invia al conduttore inquilino, la comunicazione di voler rinnovare il contratto di locazione a nuove condizioni rispetto a quelle pattuite fino a quel momento.

Quando si stipula un contratto di affitto ad uso abitativo, vi sono degli obblighi che le parti devono rispettare. Uno di questi è rispettare la durata del contratto di affitto indicata nello stesso.

Nel caso in cui il contratto sia quello standard e le parti non abbiano provveduto a delle modifiche, allora si dovrà rispettare quanto previsto dalla legge. Sia che il contratto di locazione 4+4 (quattro anni di locazione più quattro anni di rinnovo) o un contratto concordato 3+2 (tre anni di locazione e due di rinnovo), le parti dovranno attendere la naturale scadenza del contratto. Stessa sorte toccherà anche ai contratti a regime transitorio o per studenti.

Nonostante vi sia la possibilità di poter recedere il contratto, sia da parte del locatore che da parte del conduttore, generalmente si arriva alla conclusione del contratto senza che questo accada.

Cosa succede quando scade il contratto d'affitto:

  • Se le parti non intervengono, si procederà con un rinnovo automatico del contratto, che sarà di 4 anni per i contratti a canone libero 4+4 e di due anni per i contratti concordati 3+2. Le parti possono anche inviare una comunicazione all'altra parte dove si rinuncia al rinnovo, senza bisogno di indicare i motivi.
  • Vi è poi un'altra opzione, che è quella di rinnovare il contratto d'affitto a nuove condizioni, attraverso questo documento. Infatti, il locatore potrà proporre al conduttore la possibilità di continuare a vivere nell'immobile di sua proprietà a condizioni diverse da quelle che vi erano prima. Generalmente si ricorre a ciò per adeguare il canone d'affitto ai nuovi prezzi della zona e della città, oppure per far si di agevolare al conduttore che si trovi in una difficoltà economica. Inoltre, si può prevedere anche questa possibilità quando vi sono dei cambiamenti di alcuni elementi del contratto originario - si pensi ad esempio ad una ristrutturazione edilizia con annesso cambio di finestre e caldaia - che sicuramente fanno aumentare il prezzo dell'immobile e pertanto si dovrà procedere ad una rinegoziazione del contratto.

In questo ultimo caso, si può utilizzare il presente documento da inviare al conduttore per proporre un contratto con nuove condizioni d'affitto.

Come usare il documento?

Attraverso questo documento si potrà indicare:

  • le generalità del conduttore e del locatore;
  • la data di stipula contratto, di fine contratto e di registrazione;
  • la nuova proposta di contratto e del prezzo di affitto;
  • Se si vogliono delle condizioni aggiuntive.

Una volta firmata la presente lettera da parte del locatore, questa deve essere fatta arrivare al conduttore nella maniera che ritiene più opportuna, ossia tramite lettera A/R, PEC o semplice mail. Il locatore dovrà aspettare 60 giorni per la risposta del conduttore, passati i quali potrà offrire l'immobile ad un altro conduttore.

Normativa di riferimento

Legge 9 dicembre 1998 n. 431: "Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo"


Assistenza di un avvocato:

Potrai scegliere di consultare un avvocato se avrai bisogno di aiuto.

L'avvocato potrà rispondere alle tue domande o assisterti negli adempimenti opportuni. Questa opzione ti sarà proposta alla fine del documento.


Come modificare il modello:

Compili un modulo. Il documento viene redatto sotto i tuoi occhi man mano che inserisci le tue risposte.

Al termine, lo ricevi nei formati Word e PDF. Puoi modificarlo e riutilizzarlo.

Compila il modello